Musei Civici Roma

I Musei Civici di Roma Capitale stanno per inaugurare il 2024 con una trasformazione visiva e culturale senza precedenti, presentando un nuovo logo e una campagna di comunicazione sotto lo slogan “La varietà ci rende unici”. Il 12 dicembre, l’Assessore alla Cultura Miguel Gotor e il Sovrintendente Capitolino Claudio Parisi Presicce hanno svelato un progetto ambizioso, progettato per valorizzare e rinnovare l’immagine della rete museale cittadina.

Il nuovo logo, già visibile su tutti i materiali di comunicazione dei Musei in Comune, è un’affascinante rappresentazione visiva delle quattro tipologie di musei presenti nella rete. Composto da lettere “M” di colori diversi che si intrecciano, il logo enfatizza la molteplicità e la ricchezza delle collezioni museali: archeologici (rosa), di arte moderna (viola), di arte contemporanea (verde) e scientifici (arancione). Un’icona dinamica che riflette la diversità e l’accessibilità del patrimonio culturale di Roma Capitale.

Il giallo fluo, assegnato alla Roma MIC Card, sottolinea il carattere energetico e vivace del sistema museale, offrendo un accesso gratuito per un anno a tutti i siti archeologici e musei del Sistema con un contributo simbolico di 5 euro.

Mostre del 2024:

Il programma di mostre per il 2024 è un affascinante viaggio attraverso l’antichità, l’epoca contemporanea e tutto ciò che si trova in mezzo. Alcuni highlights includono:

  1. Collezione Farnese a Villa Caffarelli (Musei Capitolini): Un’esposizione approfondita attraverso dipinti, sculture e manoscritti, intitolata “Origini e splendori della Collezione Farnese nella Roma del XVI secolo.”
  2. Francisco Goya a Pinacoteca Capitolina: Presentazione del capolavoro “El quitasol,” in dialogo con “La Buona Ventura” di Caravaggio, nella mostra “Goya E Caravaggio: verità e ribellione.”
  3. “Di padre in figlio. Filippo e Filippino Lippi pittori fiorentini del quattrocento” a Palazzo Caffarelli (Musei Capitolini): Un’esplorazione dei due maestri attraverso dipinti, disegni e documenti.
  4. “Elagabalo e i culti orientali a Roma” al Museo dei Fori Imperiali ai Mercati di Traiano: Una grande esposizione che delinea la diffusione dei culti orientali a Roma, con particolare attenzione a Elagabalo.
  5. “Giacomo Matteotti” al Museo di Roma: Un omaggio al politico scomparso attraverso documenti e materiali d’archivio, curato dallo storico Mauro Canali.
  6. “Rino Gaetano” a Museo di Roma in Trastevere: Una celebrazione a 40 anni dalla morte, attraverso cimeli vari, foto, articoli di giornale e altro.

Il programma del 2024 si estende anche a mostre su teatro, architettura, arte moderna e contemporanea, con una menzione speciale per la fotografia.

Esposizioni Fotografiche:

  1. “Franco Fontana” al Museo dell’Ara Pacis: Una monografica alla fine dell’anno che ripercorre l’intera carriera del fotografo modenese attraverso una selezione di opere del suo vasto archivio.
  2. Mostre al Museo di Roma in Trastevere: Hilde Lotz-Bauer, Ouka Leele, Giacomo Pozzi Bellini, Dino Pedriali e il progetto “Roma Chilometro Zero” di giovani fotografi romani.

L’attività editoriale della Sovrintendenza Capitolina continua a sostenere la documentazione del patrimonio artistico e archeologico attraverso una vasta gamma di pubblicazioni, dai saggi scientifici ai cataloghi delle mostre, contribuendo così alla diffusione della cultura e dell’arte nel tessuto sociale e culturale di Roma.

Inizio modulo

Scopri il programma qui

Condividilo con Qualcuno!
  • Tutte
  • Arte & Cultura
  • Cibo
  • Eventi
  • Famiglia
  • Istituzionale
  • Meteo
  • Moda
  • Musica
  • Natale
  • Natura
  • News
  • Politica
  • Scienza
  • Spettacolo
  • Sport
  • Storia
  • Tecnologia
  • Turismo
  • Week End
    •   Back
    • Libri
Load More

End of Content.