Un’avventura di 18 km tra Storia e Natura

In una fresca mattina di novembre, l’Ente Parco dei Castelli Romani invita gli appassionati di trekking e amanti della natura a un’avventura di 18 km attraverso paesaggi mozzafiato e tesori storici. La camminata gratuita, programmata per sabato 11 novembre, si snoderà tra Rocca di Papa e Castel Gandolfo, offrendo panorami spettacolari sui laghi Albano e Nemi.

Il percorso prevede la partenza dai suggestivi Campi di Annibale a Rocca di Papa, da cui si intraprenderà un viaggio a ritroso sulla seconda tappa del Cammino Naturale dei Parchi. L’itinerario attraverserà la pittoresca Valle dei Caprari, i Monti delle Faete e la celebre Via Sacra, culminando nella vetta più alta dell’area sud di Roma, il Maaschio delle Faete.

La lunghezza dell’escursione è di 17,7 km, con una salita di circa 480 metri, rendendo l’esperienza adatta a escursionisti di livello intermedio. La difficoltà è classificata come T (Turistica), ideale per chi desidera immergersi nella natura senza affrontare tratti eccessivamente impegnativi.

Durante il percorso, i partecipanti avranno l’opportunità di ammirare dall’alto i pittoreschi laghi Albano e Nemi, regalando un panorama unico e suggestivo. La bellezza dei Castelli Romani, con i loro 17 comuni che circondano l’antico Vulcano Laziale, sarà la cornice di questa giornata all’insegna della natura e della cultura.

Ad accompagnare i partecipanti, due esperti responsabili, Alessia Cella e Michele Mirante, saranno a disposizione per guidare e garantire un’esperienza sicura e appagante. I contatti per ulteriori informazioni sono forniti: Alessia Cella al 349 3116855 e Michele Mirante al 3398165091.

Il Parco dei Castelli Romani, istituito con la Legge della regione 2/1984, rappresenta un’imponente area protetta nella regione Lazio. La sua missione è preservare l’integrità delle caratteristiche naturali e culturali dei 17 comuni che ne fanno parte. Da Albano Laziale a Velletri, ogni località contribuisce a creare un mosaico di bellezze naturali e storiche.

L’organizzazione del parco è gestita da un Direttore Generale che coordina il lavoro di vari organi istituzionali, tra cui il Presidente, il Consiglio direttivo, la Comunità del parco e il Collegio dei Revisori dei conti. I Guardiaparco sono responsabili di vigilare sulla conservazione dell’ambiente e garantire che gli amanti della natura possano godere di esperienze indimenticabili in sicurezza.

Questa iniziativa non solo offre un’opportunità unica per esplorare i Castelli Romani, ma contribuisce anche a sensibilizzare sul valore della conservazione ambientale e della storia locale. Un connubio perfetto tra passato e presente, tra il calpestare dell’antica Via Sacra e la meraviglia dei laghi Albano e Nemi, rendendo questa escursione un’esperienza da non perdere per chi ama la natura e la cultura.

Condividilo con Qualcuno!
  • Tutte
  • Arte & Cultura
  • Cibo
  • Eventi
  • Famiglia
  • Istituzionale
  • Meteo
  • Moda
  • Musica
  • Natale
  • Natura
  • News
  • Politica
  • Scienza
  • Spettacolo
  • Sport
  • Storia
  • Tecnologia
  • Turismo
  • Week End
    •   Back
    • Libri
Load More

End of Content.