Comunicazioni Salute

Le roccaforti del Lazio. In 156 comuni si registrano zero contagi

La casella con il numero zero è motivo di orgoglio e di scongiuri autorizzati. Nessun contagio in molti comuni della regione Lazio è stato registrato da quando è iniziata l’emergenza Covid-19. Da quando è iniziata l’emergenza, alcuni comuni laziali sono diventati una vera roccaforte, sono riusciti a centrare questo risultato che stanno tentando difendere con le unghie e i denti. Sono 156 i comuni Lazio a contagio zero, dove non si sono registrati casi positivi. Trentanove di questi sono nell’area metropolitana di Roma, a pochi chilometri dalla Capitale anche se il numero più alto di paesi liberi dal Coronavirus è in provincia di Rieti: 47 comuni, nessun malato. Segue la provincia di Frosinone con 40, Viterbo con 21 e Latina con 9. Si salvano le isole pontine: niente casi a Ponza e Ventotene. Ecco la lista dei comuni a zero contagi. In provincia di Roma: Anticoli Corrado, Arsoli, Bellegra, Camerata Nuova, Canterano, Capranica Prenestina, Casape, Castel San Pietro Romano, Cerreto Laziale, Ciciliano, Gallicano nel Lazio, Gavignano, Gerano, Gorga, Jenne, Licenza, Magliano Romano, Marano Equo, Montelanico, Nemi, Percile, Pisoniano, Poli, Ponzano Romano, Riofreddo, Rocca Canterano, Rocca di Cave,
Roccagiovine, Roiate, Roviano, Sambuci, San Gregorio da Sassola, San Vito Romano, Saracinesco, Torrita Tiberita, Trevignano Romano, Vallepietra, Vallinfreda, Vivaro Romano.In provincia di Rieti: Accumoli, Amatrice, Ascrea, Belmonte in Sabina, Borgo Velino, Casperia, Castel di Tora, Castel S. Angelo, Castel Nuovo di Farfa, Cittareale, Collalto Sabino, Colle di Tora, Collegiove, Collevecchio, Colli sul Velino, Concerviano, Configni, Cottanello, Labro, Leonessa, Longone Sabino, Magliano Sabina, Marcetelli, Micigliano, Mompeo, Montasola, Monte San Giovanni, Montebuono, Monteleone in Sabina, Montenero, Montopoli in Sabina, Morro reatino, Nespoli, Orvinio, Paganico Sabino, Pescorocchiano, Poggio Catino, Poggio San Lorenzo, Posta, Postaglia in Sabina, Rocca Sinibalda, Roccantica, Salisano, Selci in Sabina, Tarano, Turania, Vacone.In provincia di Viterbo: Artena di Castro, Barbarano Romano, Bomarzo, Calcata, Canino, Caprarola, Castel S. Elia, Civitella d’Agliano, Corchiano, Farnese, Ischia di Castro, Latera, Monterosi, Monte Romano, Onano, Proceno, Sutri, Valentano, Vallerano, Vasanello, Vejano.In provincia di Frosinone: Acquafondata, Amaseno, Aquino, Arnara, Belmonte Castello, Campoli Appennino, Casalattico, Castelnuovo Parano, Colfelice, Colle San Magno, Coreno Ausonio, Falvaterra, Filettino, Giuliano di Roma, Morolo, Pastena, Patrica, Pescosolido, Picinisco, Piedimonte S. Germano, Pignataro Interamma, Posta Fibreno, Rocca d’Arce, Roccasecca, San Biagio Saracinisco, San Donato Val di Comino, San Giorgio a Liri, Sant’Ambrogio sul G., Santopadre, Settefrati, Sgurgola, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio, Vallecorsa, Vallemaio, Vallerotonda, Vicalvi, Villa Latina, Villa Santo Stefano, Viticuso.In provincia di Latina: Campo di Mele, Ponza, Priverno, Prossedi, Rocca Massima, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci, Sonnino, Ventotene.fonte: www.ilquotidianodellazio.it