Feste e sagre

76ª Sagra dell’Uva di Zagarolo

Dal 4 al 6 Ottobre enogastronomia, eccellenze locali, tradizioni e folklore
Zagarolo – Si scaldano i motori per la 76ª Sagra dell’Uva di Zagarolo. Passeggiando per i vicoli e le piazze del centro storico già si entra nel clima tradizionale e folkloristico della Sagra. Tutti gli allestimenti delle
osterie sono in fase avanzata, fervono i preparativi per i carri e la sfilata storica.
Dal 4 al 6 Ottobre, nella cornice del centro storico di Zagarolo, andrà in scena uno degli appuntamenti più attesi della provincia Sud di Roma. L’inaugurazione della 76ª Sagra dell’Uva di Zagarolo è prevista per Venerdì 4 Ottobre, ore 18.30, nell’Osteria Cavaiola in Viale Ungheria.
“La Sagra dell’Uva non è soltanto vino e gastronomia – spiega il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Si tratta, piuttosto, di un evento a cui tutta la Comunità di Zagarolo partecipa come cittadino, attraverso le associazioni o come “turista”.

La Sagra dell’Uva mette in risalto la nostra città, le eccellenze locali, le tradizioni e il folklore di Zagarolo. Il programma stilato dalla Pro Loco, motore trainante di questo evento, spazia dalla musica alla sfilata storica, in un filo conduttore che fa del nostro territorio la narrazione principale”.
Sulla scia degli scorsi anni, la 76ª Sagra dell’Uva di Zagarolo avrà una forte connotazione “green”. Tutte le osterie presenti nel centro storico utilizzeranno materiale mater-bi: piatti, bicchieri, posate e tovaglioli sono realizzati in materiale totalmente biodegradabile e compostabile.
Ospite d’onore è Roby Facchinetti, compositore e storico cantante dei Pooh. Il cantautore terrà un concerto gratuito in Piazza Santa Maria nella serata di Sabato 5 Ottobre.

Non mancheranno i cortei storici, le mostre fotografiche, la consueta “Motomagnata”, le animazioni per i più piccoli, i mercatini dell’artigianato e dell’antiquariato, la sfilata dei cavalli e dei carri allegorici e l’esibizione di ballo dellescuole di ballo di Zagarolo.
“Nell’edizione di quest’anno siamo stati molto attenti alle iniziative parallele alla Sagra – aggiunge l’Assessore alle Politiche culturali di Zagarolo, Emanuela Panzironi. – L’idea è quella di accompagnare tutti i turisti tra i vicoli e le piazze attraverso la musica: musica popolare, stornellatori e gruppi folk sono
previsti, infatti, in tutto il centro storico per l’intera durata della Sagra. Tutti gli eventi proposti rispecchiano il folklore di Zagarolo, un’unica grande festa che racconta le tradizioni della nostra cittadina.
Un ringraziamento particolare va alla Pro Loco e a tutte le associazioni che prendono parte
all’organizzazione della Sagra: la stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale traduce ancora
una volta quanto Zagarolo condivida e partecipi i grandi eventi”.