Sport

INTER CAMPIONE D’ITALIA

Si interrompe un Regno di 9 anni….la Juventus non è più campione d’Italia ….. il Biscione dell’Inter si aggiudica il suo 19 esimo scudetto!…..e credo che tutta Italia (a parte quella bianconera) sia felice di ciò….tutti i Regni che durano troppo a lungo devono terminare….la gente si stanca!

Con il pareggio dell’Atalanta sul campo del Sassuolo, l’Inter è ufficialmente campione d’Italia per la 19esima volta nella sua storia. I nerazzurri di Antonio Conte, a quattro giornate dal termine, non possono più essere raggiunti dalle rivali, per l’Inter può partire la festa, per un titolo di campione d’Italia che mancava dalla stagione 2009-2010, quella del Triplete targato Mourinho.Ironia della sorte ha voluto che fosse proprio Antonio Conte – il SuperJuventino che aveva iniziato il Regno Bianconero con 3 scudetti consecutivi – ad interrompere questa egemonia e regalare all’Inter il Titolo che mancava dal 2010…..Chapeau!

Eppure l’anno nerazzurro non era certo iniziato nel migliore dei modi!

Fino a Natale le cose non erano per nulla andate bene….un inizio di Campionato anonimo dominato dai Cugini Milanisti, eliminati dalla Champions League subito in un Girone – peraltro – per nulla difficile….neanche il terzo posto per entrare in Europa League!

Ma proprio questa è stata probabilmente la “Fortuna” interista. Conosciamo tutti il Mister Antonio Conte, sappiamo tutti che è tra i Mister più forti al mondo nei campionati nazionali ma che poi inspiegabilmente affonda nelle “Campagne di Coppa”, anche lo scorso anno dove perse la finale dell’Europa League anche se largamente favorito nei pronostici.

Ma questa eliminazione precoce dalle coppe – dicevamo – è stata una gran benedizione per l’Inter. Conte ha potuto concentrare tutte le forze sul solo Campionato. Nel periodo cruciale dell’anno (Febbraio / Marzo) quando Milan, Juve, Atalanta, Napoli, Roma e Lazio erano impegnate con dei Tour de Force non da poco giocando ogni 3 giorni, Conte poteva concentrarsi sulla preparazione della squadra per il Match domenicale…..senza parlare (ovviamente) dei minori rischi infortuni, pensiamo ad esempio al Milan, che non era assolutamente strutturato per vincere qualcosa, e che in più ha dovuto subire una serie di infortuni devastante che a parte 5 o 6 match  gli ha sempre impedito di schierare la formazione titolare.

Ma in ogni caso Chapeau! L’Inter ha certamente meritato questo scudetto e come si suol dire ….I vincitori hanno sempre ragione (quasi)!

Questo è stato anche il primo scudetto della nuova proprietà Cinese….il Gruppo Suning.

“Grazie a tutti”, queste le primissime parole del presidente nerazzurro Steven Zhang, con lui anche gli ad Beppe Marotta e Alessandro Antonello, che con il ds Ausilio si sono affacciati dal tetto del palazzo per festeggiare. A Zhang sono arrivati i complimenti del presidente dell’ultimo scudetto prima di questo 19esimo, Massimo Moratti.

Alla fine di Sassuolo Atalanta il mondo nerazzurro si è riversato per strada…..si calcola che oltre 30.000 persone hanno invaso le strade di Milano in barba ad ogni regola anticovid/antiassembramento…..ma era facilmente prevedibile! Come si fa a non festeggiare dopo più di 10 anni di astinenza! Alle 22, ora del coprifuoco, la polizia è intervenuta con gli agenti in tenuta antisommossa e le camionette in Piazza Cairoli. Non ci sono stati però problemi di ordine pubblico e i tifosi si sono allontanati.

Ora il Campionato si concentra sulla sempre più affollata corsa ai 3 posti rimanenti in Champions (e mai come quest’anno sembrano davvero meritarlo tutti) con 5 squadre (Atalanta, Milan, Napoli, Juve e Lazio) a contendersi questi 3 posti…. e la Bagarre per non retrocedere dove ci troviamo con una situazione affollatissima con 6 squadre (Genoa, Fiorentina, Torino, Cagliari, Spezia e Benevento) che devono assolutamente evitare quell’ultimo posto “vacante” per la Retrocessione.

Insomma …conosciamo il Re (l’Inter) ma si soffrirà fino all’ultima giornata per tutti gli altri verdetti….già il Prox Weekend il Big Match allo Stadium Juve – Milan darà qualche indicazione in più…