Curiosità

PESCE D’APRILE

Oggi è il Primo Aprile … quasi ovunque nel mondo si “festeggia” il Pesce d’Aprile! Attenzione agli scherzi!!!

Ma perché oggi è la festa degli scherzi? Perché si Festeggiano gli scherzi? Che origini ha questa festa? Perché la chiamiamo Pesce d’Aprile? …..April Fool’s Day per gli anglofoni! Il giorno dello Sciocco d’Aprile. Dove il termine “fool” richiama alla mente il Fool, il giullare delle corti medioevali, sottolineando così la connotazione scherzosa della festa.

Certo oggi bisogna stare veramente attenti…..Parenti e Amici con scherzi telefonici! Ma anche il mondo dell’Informazione. Sono tantissimi i casi in cui nel passato il mondo delle News ha diffuso notizie Incredibili rivelatesi poi completamente prive di fondamento…..era il Pesce d’Aprile!

Un po’ di storia…..

Ci sono molteplici “piste” e tutte antiche negli anni.

Una di queste al secolo XIV dove il Beato Bertrando di San Genesio rischio di morire soffocato a causa di una lisca di pesce in data 1 Aprile…..fu decretato che in tale data non si sarebbe più mangiato pesce.

Altre storie ci portano in Francia nel XVI secolo. All’epoca col Calendario Giuliano il Capodanno (con scambio di doni) era proprio intorno al 1 Aprile. Solo con l’avvento del Calendario Gregoriano (usato ancora oggi) la festa fu spostata al 1 Gennaio. Non tutti si abituarono alla modifica e vennero quindi additati come gli “sciocchi d’aprile”. In Francia e Germania , la tradizione prende il via e si diffonde poi in Inghilterra (nel XVIII secolo) e negli altri stati europei.

La leggenda vuole che molti francesi, contrari a questo, continuassero a scambiarsi regali tra marzo e aprile, festeggiando il Capodanno come ai vecchi tempi.
Alcuni iniziarono così per deriderli a consegnar loro regali finti o vuoti durante feste inesistenti. Il più usato una scatola vuota con un biglietto con scritto poisson d’avril: pesce d’aprile, in francese.

In Italia alla fine del XVIII secolo il Pesce d’Aprile sbarcò al Porto di Genova portato da Marinai francesi in Italia che iniziarono così la Tradizione anche nel nostro paese.

Alcuni studiosi hanno inoltre ipotizzato come origine del pesce d’aprile l’età classica e, in particolare, hanno intravisto alcune possibili comunanze con l’usanza attuale sia nel mito di Proserpina (che dopo essere stata rapita da Plutone viene cercata invano dalla madre, ingannata da una ninfa), sia nella festa pagana dei Veneralia (dedicata a Venere Verticordia e alla Fortuna Virile) che si teneva il 1º aprile.

Ma c’è chi sostiene che la nascita del Pesce d’Aprile sia da collocarsi ancora più indietro nel tempo, come nell’Antica Roma, subito dopo le Idi di Marzo, quando i contadini organizzavano feste in onore della Dea Cibele, protettrice degli animali e dei luoghi selvatici, che si protraevano per diversi giorni con balli e canti sacri. Alcuni storici poi identificano delle somiglianze tra queste festività e il nostro odierno Pesce d’Aprile, perché già a quel tempo c’era l’abitudine di ingannare i propri amici con tanti scherzi.

 

Ma perché il Pesce?

Semplice! La denominazione farebbe subito pensare al modo in cui i pesci abboccano all’amo, uguale al modo in cui la “vittima” abbocca suo malgrado a una burla.

In ogni caso….qualunque sia l’origine del Pesce d’Aprile prendiamo il giorno del primo aprile come l’occasione buona per concederci una sana risata e diteci quale scherzo avete in mente quest’anno!

Potete scriverci i Vs. Scherzi sulle nostre pagine Social:

Seguiteci su Facebook…..ne vale la pena!